Cosmos cs731

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rodrigues family is very productive, so closing this book is very hard for me... Here is their recording at Cosmos, Lisbon in January 2022 with a trio with my beloved João Madeira on double bass. The music is similar to the one of the "Echoes in a Further Range", see above. It is also a suite in four movements, but the main difference is that this a pure string trio. In a sense this is "Rodriguesism" at its essence and roots: the world at the end is nothing else, but is a string ensemble. Marvellous! Maciej Lewenstein

 

Il trio di musicisti portoghesi all’opera in questa incisione celebra la musica per strumenti ad arco, si tratta di una lunga improvvisazione divisa in quattro parti in cui si rincorrono i fantasmi di quella che è la musica d’avanguardia di provenienza americana, lo String Trio of New York o il violinista Leroy Jenkins ed il suo Revolutionary Ensemble, e la musica europea più moderna per trio o quartetto d’archi. I tre sono João Madeira al contrabbasso, Ernesto Rodrigues alla viola e Guilherme Rodrigues al violoncello. Procedono compatti come gruppo esplorando le possibilitá dei loro strumenti, sia con l’archetto che in pizzicato, offrendo momenti molto intensi, in cui gli archi costruiscono momenti di tensione che lentamente si sciolgono, un procedere empatico fra i tre mentre i suoni si accavallano come ondate che arrivano all’ascoltatore coinvolgendolo in quello che sembra un rito. I quattro movimenti scorrono veloci, fra assoli e collettivi, fra momenti più rarefatti e altri più magmatici, in un continuo caleidoscopio di idee. Vittorio (MusicZoom)